Codeweek4all

Tutti i plessi dell’Istituto parteciperanno all’iniziativa Codeweek4all, che si svolge in queste settimane in tutta Europa. 

L’attività, per la quale il nostro Istituto ha ottenuto il patrocinio della Provincia Autonoma di Trento, è promossa dalla Commissione Europea e dal MIUR…

L’obiettivo è quello di coinvolgere in attività di cooding più della metà degli studenti dell’Istituto, così da ottenere la certificazione di eccellenza dalla Commissione Europea… e ce la faremo alla grande!!!

L’adesione all’iniziativa è resa possibile anche grazie ai nuovi laboratori 3.0, acquistati con i finanziamenti ottenuti dall’Istituto a dicembre 2016 per aver presentato progetti di qualità in ambito digitale.

Che cos’è il coding e perché è importante.
Coding è un termine inglese al quale corrisponde in italiano la parola programmazione. 

Durante le attività di coding, che possono essere svolte con l’utilizzo di pc o tablet, ma anche in modo “analogico”, i bambini imparano a pensare in maniera algoritmica ovvero a trovare una soluzione e a svilupparla.

Con il coding si possono  imparare le basi della programmazione informatica, ma più semplicemente questo tipo di attività aiuta i più piccoli a
pensare meglio e in modo creativo.
L’obiettivo non è 
quindi quello di formare una generazione di futuri programmatori, ma di educare i più  piccoli al pensiero computazionale, che è la capacità di risolvere problemi – anche complessi – applicando la logica, ragionando passo passo sulla strategia migliore per arrivare alla soluzione. 

E’ possibile trovare maggiori informazioni sulla “Codeweek” sul sito codeweek.eu o cercare i nostri eventi sulla mappa http://events.codeweek.eu/.

Per quanto riguarda le iniziative previste nel nostro Istituto, si svolgeranno in tutti i plessi nella settimana dal 16 al 20 ottobre.

Alla scuola primaria l’attività fa parte del progetto C.A.R.E., finanziato dalla PAT e coordinato dall’insegnante Laura Ambrosi, e impegna molti alunni in proposte che variano a seconda dell’età e che saranno svolte quasi tutte in modalità CLIL:

– le insegnanti di lingua tedesca Vettori Jessica, Valentini Deborah e Franceschi Giulia propongono un’attività in tedesco che coinvolgerà le classi seconde dei plessi di Fornace, Albiano, Seregnano e Civezzano. Si tratterà di un percorso svolto in palestra e poi rappresentato graficamente dai bambini.

-l’insegnante di inglese Bonatta Paola propone “L’ora del codice-Minecraft” in inglese per le classi V del Plesso di Civezzano e Seregnano, elaborerà poi un progetto per l’ora di motoria con l’insegnante Toniolatti per la classe I di Seregnano.

-l’insegnante di inglese Righi Angela propone “L’ora del codice – labirinto classico” per la classe quarta e l’attività unplugged “Cody Roby” per le classi terze.

-l’insegnante di inglese Trentin Elena propone “L’ora del codice – Minecraft” per la classe V del plesso di Fornace e “L’ora del codice – labirinto classico” per le classi III e IV dei plessi di Fornace e Seregnano.

-l’insegnante di inglese Dalcolmo Valentina propone un percorso per la classe Terza, l’ora del codice con la classe quarta e digital storytelling con la classe quinta.

Alla Scuola Secondaria di Primo Grado l’attività è inserita nel progetto CIVE.Z, finanziato dalla PAT e coordinato dal prof. Michele Molinari, e vedrà gli alunni dei plessi di Civezzano e Albiano impegnati in laboratori di coding sia durante le lezioni di tecnologia della prof.ssa Paola Galvan, sia durante le lezioni e le Attività Opzionali del prof. Michele Molinari.

BUON CODING A TUTTI!