I ragazzi raccontano… i Campionati di Orienteering

L’11 aprile 2018 abbiamo partecipato ai Campionati Studenteschi di Orienteering ad Alberè di Tenna. Giornata di sole contrariamente alle previsioni metereologi che con
una conclusione nel pomeriggio di annuvolamento e leggera pioggerella. Partiti da Civezzano alle 9.35 eravamo in corriera preoccupati, agitati, ansiosi per quello che ci aspettava, nonostante le diverse prove che il prof.Paoli ci aveva fatto fare.
Alcuni ragazzi della 3B erano impegnati, con le prove Invalsi della classe Campione, di inglese e ci hanno raggiunto in tarda mattinata.
Due studenti hanno sostituito degli assenti all’ultimo minuto e le cose si sono combinate in maniera perfetta, era il destino che le cose funzionassero.
Ad Alberè abbiamo seguito una piccola manifestazione di apertura di un percorso fisso di orienteering vicino all’Hotel Margherita dove poi abbiamo gustato un piatto di pasta all’amatriciana, una verdura ed un gelato con la coca cola. Molti si sono gustati i panini buonissimi portati da casa.
Ecco i commenti dei ragazzi:
Ibtissam: mi è piaciuto molto fare il percorso con Viola.
Viola: lo rifarei.
Alice: avventuroso, all’inizio ero preoccupata, ma poi con Isabel tutto è andato liscio.
Imma: pensavo di non farcela e poi insieme ad Alice abbiamo fatto tutto il percorso ed aiutato delle ragazze in difficoltà.
Martina: non mi aspettavo di partecipare ed era più facile del previsto.
Nicola: facile e faticoso ma bello perché ero insieme ai compagni.
Simone: all’inizio ero preoccupato ma poi è stato facile e tutto è andato bene.
Massimo: divertente e faticoso di tanto in tanto.
Gabriel: è stato bello ma faticoso. Nella gara avevo male ad un ginocchio.
Federico: nonostante non fossi stato in classifica mi sono divertito egualmente.
Thomas: molto bello, ma anche faticoso, impegnativo.

Lorenzo: quando ho visto la cartina, mi sembrava simile alle precedenti prove fatte durante gli allenamenti con il prof. Paoli ed alla fine ho fatto bene.
Tommaso: mi è sembrata una bella esperienza, ho anche aiutato una ragazza in difficoltà.
Alice: è stato facile.
Lucia: è stata la mia prima esperienza di orientamento e lo rifarei.
Maddalena: all’inizio pensavo di non riuscirci, poi ce l’ho fatta. Bello!