Avvio anno scolastico: comunicazione della Dirigente

Foto del cortile della scuola di Albiano

Gentili Genitori, cari Studenti, gentili Insegnanti e Personale scolastico,

il 14 settembre 2020 è una data molto attesa da tutta la comunità scolastica, che ha vissuto l’anno scolastico passato, dovendo affrontare le incertezze e i disagi della scuola “a distanza”. Ora, comprensibilmente, ognuno di noi nutre l’aspirazione di tornare alla normalità.

Tutti desideriamo infatti che il rientro a scuola avvenga in sicurezza, ma ciò comporta inevitabilmente dei cambiamenti che sarà necessario accettare, collaborando responsabilmente. Nessuno può ignorare che siamo ancora in una situazione di emergenza sanitaria, che le incognite sono molte e che il rientro a scuola non potrà coincidere con un ritorno alla normalità che conosciamo e a cui siamo abituati.

Desidero quindi condividere con voi alcune note organizzative.

Nei mesi estivi la scuola ha lavorato per predisporre tutte le misure necessarie per garantire lo svolgimento delle attività in totale sicurezza. In particolare sono state messe a punto le misure indicate dal “Piano operativo dell’istruzione – anno scolastico 2020/2021” e dal “Protocollo Salute e Sicurezza nelle scuole – Covid 2019 – Istituzioni scolastiche e formative del primo e secondo ciclo”, aggiornato con l’ordinanza di ieri, 3 settembre.

In tali documenti sono contenute specifiche indicazioni alle scuole sulle misure di prevenzione da mettere in atto tra cui in particolare:

  • garantire il distanziamento di almeno un metro tra uno studente e l’altro;
  • evitare rischi di assembramento e affollamento;
  • prestare la dovuta attenzione al frequente lavaggio delle mani;
  • attuare adeguate operazioni di pulizia e igienizzazione da parte del personale addetto;
  • garantire l’appropriata areazione dei locali.

A ciò si aggiunge la prescrizione della stabilità del gruppo classe per lo svolgimento di qualsiasi attività didattica.

La complessità della situazione ci impone di adottare alcune misure organizzative che, anche se a prima vista stringenti, ci aiuteranno a limitare le criticità e a garantire il rispetto delle regole a tutela della sicurezza di alunni e personale scolastico.
In particolare vorrei anticiparVi alcune attenzioni che verranno adottate in tutti i plessi.

CONDIZIONI NECESSARIE PER ACCEDERE NELLE SCUOLE

Gli studenti, tutto il personale scolastico e soggetti terzi possono accedere solo alle seguenti condizioni:

  • assenza di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 37.5°C, anche nei tre giorni precedenti;
  • non essere in stato di quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
  • non essere stati a contatto con persone positive, per quanto di propria conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

Pertanto chiunque rientri nei casi di cui sopra, deve rimanere a casa e informare   tempestivamente le autorità sanitarie e la scuola utilizzando il seguente indirizzo email: segr.i.c.civezzano@scuole.provincia.tn.it.

SI RIMANDA ALLA RESPONSABILITÀ INDIVIDUALE del personale scolastico PER IL PROPRIO STATO DI SALUTE e a QUELLA GENITORIALE PER LO STATO DI SALUTE DEI MINORI AFFIDATI.

I genitori NON possono accedere alle scuole fino a diversa disposizione, salvo quanto previsto dal paragrafo “Gestione di eventuali casi sospetti”. Possono invece accedere alla segreteria SOLO previo appuntamento. Al momento dell’accesso a scuola il personale, i genitori e i fornitori sono sottoposti al controllo della temperatura corporea.

Come ulteriore misure di sicurezza, al momento dell’accesso a scuola anche per gli studenti si dispone la rilevazione della temperatura corporea, compatibilmente con gli strumenti a disposizione e con la predisposizione di tutte le misure necessarie atte ad evitare la formazione di assembramenti tali da ridurre la distanza interpersonale a meno di un metro.

ORGANIZZAZIONE DI TEMPI E SPAZI

  • Al mattino e al termine delle lezioni gli alunni trasportati saranno come di consuetudine sorvegliati dal personale scolastico utilizzando spazi dedicati: durante questi momenti “comuni” sarà obbligatorio indossare la mascherina.
  • Per gli alunni non trasportati, in collaborazione con i Comuni, nei prossimi giorni verrà preparata apposita segnaletica orizzontale nei cortili di ciascuna scuola in modo da poter garantire il giusto distanziamento. Per evitare gli assembramenti ciascun insegnante della prima ora prenderà in consegna la propria classe in cortile e salirà secondo un ordine stabilito e da ingressi diversificati. Chiediamo la Vostra collaborazione nel far arrivare a scuola i bambini NON PRIMA di cinque minuti antecedenti l’inizio delle lezioni. Maggiori dettagli sulla procedura di accesso e uscita saranno comunicati con informativa dedicata al plesso di appartenenza. 
  • Nell’edificio scolastico gli alunni di ciascuna classe avranno un’aula dedicata: le superfici sono state misurate in tutte le scuole e, utilizzando anche eventuali laboratori, tutte le classi potranno rimanere all’interno degli edifici scolastici di appartenenza, senza spostamenti in altre sedi. Le aule verranno organizzate in modo da ospitare le attività nel rispetto dei parametri indicati dal protocollo provinciale per la ripresa delle attività: distanza di un metro tra i compagni (da bocca a bocca) e di due dalla postazione dell’insegnante.
  • Allo scopo di limitare gli assembramenti all’interno degli edifici abbiamo predisposto turni e/o spazi diversificati, sia per le ricreazioni, sia per il consumo del pasto in mensa.  
  • Pur rimanendo invariati gli orari di inizio e termine delle lezioni, per poter garantire il distanziamento potrà variare la scansione oraria della giornata (ad esempio ricreazione e mensa ad orari diversi).
  • I genitori, soprattutto nei momenti di entrata ed uscita, NON POTRANNO accedere ai cortili e agli edifici scolastici. Vi è inoltre l’obbligo DI INDOSSARE LA MASCHERINA per tutte le persone presenti nel raggio di 50 metri dal punto di ingresso/uscita degli edifici scolastici, anche al di fuori dalle pertinenze della scuola, in tutte quelle occasioni in cui si può formare potenziale assembramento.

USO DELLA MASCHERINA, AREAZIONE DEI LOCALI E IGIENIZZAZIONE DELLE MANI

  • Tutti coloro che entrano nella scuola devono indossare la mascherina, a partire da quando sono nelle sue pertinenze, anche all’aperto;
  • nel caso in cui si stia svolgendo un’attività didattica all’aperto nelle pertinenze della scuola,  solo se è mantenuto un distanziamento interpersonale di almeno 1 metro, è possibile non indossare la mascherina (in Provincia di Trento la famiglia è tenuta a dotare l’alunno di una mascherina chirurgica o di comunità ed eventualmente di una di riserva).
  • Gli studenti possono non indossare la mascherina durante la permanenza in aula in condizione di staticità, ma la devono indossare negli spostamenti fuori dall’aula o nell’aula se non fosse possibile mantenere il distanziamento di almeno 1 metro; il docente quando è seduto in cattedra, e quindi in condizione di staticità, può non indossare la mascherina, considerato tra l’altro che è previsto che tra il docente e i banchi ci sia uno spazio idoneo di almeno 2 metri;
  • quando lo studente o il docente tolgono la mascherina, alle condizioni previste nei due punti precedenti, devono riporla in maniera idonea per proteggerla da eventuali contaminazioni e garantendo che la stessa non vada in contatto con altri soggetti (si consiglia quindi di procurarsi una bustina in plastica o un astuccio per riporre la mascherina);
  • L’areazione dei locali verrà curata dal personale scolastico, anche con l’ausilio di apparecchi che verranno forniti dalla Provincia Autonoma di Trento e che rilevano il livello di anidride carbonica,  segnalando la necessità di ricambio dell’aria, che comunque dovrà avvenire ogni ora per cinque minuti.
  • Le mani saranno lavate e/o igienizzate più volte durante la giornata con sapone neutro o gel.
  • Gli insegnanti informeranno gli alunni sul corretto uso di gel, sapone e sulle modalità di gestione della mascherina. Informativa specifica sarà pubblicata anche sul sito istituzionale nei prossimi giorni.

ATTIVITA’ E MATERIALI

  • Per quanto riguarda il materiale scolastico, verrà ridotto il più possibile lo spostamento di materiale da casa a scuola; nel caso in cui i materiali permangano in classe, non si dovrà creare promiscuità tra quelli dei diversi alunni.
  • L’attività motoria si svolgerà preferibilmente all’aperto. Se svolta al chiuso, dovrà essere mantenuta la distanza di 2 metri tra gli alunni. Per il momento sono sconsigliati i giochi di squadra e le attività di gruppo.
  • Al momento sono sospesi visite didattiche e viaggi di istruzione.

SEGNALETICA

Per evidenziare i percorsi e facilitare la consapevolezza dei comportamenti corretti da adottare, d’intesa con il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, la Scuola sarà allestita con segnaletica pavimentale e su supporto verticale, realizzata con una grafica adeguata alle diverse fasce d’età. Saranno presenti i dispenser di gel per disinfettare le mani.

PULIZIA E SANIFICAZIONE

I Collaboratori scolastici e/o il personale addetto assicureranno quotidianamente l’accurata pulizia di tutti i locali scolastici, utilizzando specifici prodotti e procedure.

GESTIONE DI EVENTUALI “CASI” SOSPETTI

Nel caso di malessere che sia riconducibile per sintomatologia SARS-Cov 2 lo studente viene accudito dal personale fino all’arrivo del familiare (che deve arrivare nel minor tempo possibile), distanziandolo dal resto del gruppo/classe in un locale separato e facendo indossare allo studente una mascherina chirurgica. In questo caso il personale deve indossare guanti, occhiali e mascherina FFP2 senza valvola. Il genitore, dopo aver prelevato il figlio, deve contattare nel più breve tempo possibile il proprio pediatra/medico di libera scelta e seguire le sue indicazioni. Costui, valutata la situazione, se conferma l’ipotesi di caso possibile Covid-19 lo segnala al Servizio Igiene di competenza, per l’avvio dell’inchiesta epidemiologica e l’applicazione delle misure di quarantena e di isolamento fiduciario.

PATTO DI COORESPONSABILITA’ SARS-COVID 19

Nei prossimi giorni sarà inviato alle famiglie il “patto di corresponsabilità”: un documento nel quale sono espresse le responsabilità e i ruoli di ciascuna componente (personale scolastico, genitori, alunni) per la presenza a scuola nel prossimo anno scolastico.

IMPORTANTI  INDICAZIONI PER LA PRIMA SETTIMANA DI SCUOLA

  • In chiusura vi informo che nella settimana dal 14 al 18 settembre le lezioni pomeridiane sono sospese per motivi organizzativi e/o causa impossibilità di attivazione del servizio mensa.
  • Il primo giorno di scuola (lunedì 14 settembre 2020) gli alunni delle classi prime di SP e SSPG inizieranno le lezioni alle ore 09.00, così da permettere, in via eccezionale, nel piazzale delle scuole, con il dovuto distanziamento e l’uso di mascherine, almeno un breve momento di accoglienza di alunni e genitori da parte degli insegnanti (speriamo nel bel tempo!). Nel caso di pioggia l’ingresso sarà comunque alle ore 09.00: gli alunni si recheranno direttamente in classe accompagnati dai rispettivi insegnanti.

I gruppi classi saranno inviati per e-mail a ciascun genitore, non appena disponibili e comunque non oltre il 9 settembre 2020.

Informo inoltre i genitori della Scuola Primaria di Civezzano che l’edificio scolastico verrà purtroppo utilizzato per le elezioni e che quindi la scuola dovrà rimanere chiusa nelle giornate del 21 e 22 settembre.

Ulteriori eventuali comunicazioni Vi saranno fornite in seguito.

Quest’anno, più che in passato, è necessaria la collaborazione di ognuno per garantire la sicurezza di tutti.

Un cordiale saluto a tutti Voi,

f.to La dirigente scolastica             Prof.ssa Piera Pegoretti


LA PRESENTE COMUNICAZIONE lunedì sarà inviata per email